Story

Gli esordi: 2005…

È il 2005 quando due amici, Ernesto Pastore e Giuseppe Catalano, stanchi dell’offerta mediatica regionale, decidono di cambiare le cose. A partire dalla città in cui vivono: Amantea. Nasce così una nuova avventura: la Grotta dei Desideri. L’idea entusiasma l’allora sindaco Giovanni Battista Morelli che si attiva subito per tramutare il sogno in realtà. I due giovani si mettono al lavoro: qualche telefonata, un giro in città per scegliere la location ideale ed ecco venir fuori la prima edizione della Grotta dei Desideri. È l’anno del palco montato in appena due ore, ma anche della pioggia che rovina la festa posticipandola di qualche giorno. Le cose da migliorare non mancano di certo, ma il pubblico è presente ed entusiasta.

…e 2006

Arriva il 2006 e l’esperienza maturata l’anno precedente si rivela utile per apportare le prime migliorie. La Grotta dei Desideri si evolve: gli impianto tecnico e scenografico migliorano sensibilmente; la scaletta è precisa e soprattutto arrivano i tempi televisivi a cadenzare la serata. Da semplice spettacolo la Grotta dei Desideri inizia ad assumere i connotati del vero evento ed a farsi conoscere nel circuito internazionale della moda. Il rapporto con gli stilisti diventa sempre più stretto e sono proprio loro a fornire le indicazioni per dare modo alla Grotta dei Desideri di trasformarsi nel tempo in progetto integrato di moda, arte e cultura.

La crescita: 2007…

Nel 2007 arriva l’attenzione della stampa nazionale ed internazionale. Lo studio dell’immagine si fa più attento e dettagliato. Nasce così il logo ufficiale dell’evento: un occhio aperto su di una grotta in movimento. Ma il 2007 è anche l’edizione in cui la Grotta dei Desideri sposa la televisione ed il cinema: entra in scena la celebre attrice Daniela Fazzolari che negli anni da ospite diventa conduttrice della manifestazione, testimoniando il favore che l’evento riesce ad ottenere da parte delle più famose personalità dello spettacolo.

…e 2008

La Grotta dei Desideri amplifica la propria capacità mediatica stringendo un accordo con l’emittente satellitare Play Tv della piattaforma di Sky. Le immagini dell’evento realizzato all’ombra delle mura del centro storico nepetino raggiungono le case di tutti gli abitanti del Vecchio Continente, del Medio Oriente e del Nord Africa. Gli indici d’ascolto certificano che la Grotta dei Desideri è vista in TV da oltre 2 milioni di telespettatori. Nello stesso anno nasce il binomio Grotta dei Desideri – Cp Cal e lo spettacolo si trasforma da semplice appuntamento televisivo in progetto integrato di moda e cultura. Gli scatti del calendario, infatti, vengono ambientati nei luoghi storici ed artistici più importanti. Nasce così un modo di promuovere il territorio completamente nuovo.

L’identità: 2009…

La Grotta dei Desideri decide di rinnovarsi, arricchendo il proprio programma con una particolare serata d’anteprima. La moda si trasforma in talk-show, con gli stilisti che possono raccontare le proprie idee e soprattutto confrontarsi direttamente con esperti di moda provenienti da tutto il mondo. Nello stesso anno la manifestazione ottiene il patrocinio della Confartigianato Federazione Moda, uno dei massimi organi nazionali deputati allo sviluppo del comparto in Italia e nel mondo. Sul palco della Grotta dei Desideri arriva il direttore della rivista nazionale StarTv, Giacomo Airoldi, attuale ufficio stampa del tg satirico Striscia la notizia che nel corso di un’intervista afferma: «La Grotta dei Desideri ha i dettami del grande evento nazionale». Tra i premiati la showgirl Roberta Morise.

…e 2010

Rabarama, una tra le più grandi scultrici al mondo, partecipa alla sesta edizione, confermando lo spessore culturale conquistato. La stampa internazionale concede sempre più spazio alla manifestazione e le capitali della moda conoscono Amantea in quanto sede delle Grotta dei Desideri. Non manca una nota di glamour con la presenza di Veridiana Mallmann, già velina di Striscia la notizia, e della cantante Mariangela. La Grotta dei Desideri viene riconosciuta dalla Camera regionale della Moda “evento di eccellenza”. Nello stesso anno il Comune di Amantea istituzionalizza l’evento con la delibera numero 333. Ospite d’eccezione Ilaria Andreini, protagonista nel ruolo di Esmeralda del musical Notre Dame de Paris prodotto da David Zard sulle musiche di Riccardo Cocciante.

La maturità: 2011…

Ancora moda e musica protagonisti. Gli stilisti sono liberi di dare sfogo alla creatività, senza alcun vincolo. Nino Masso, modellista della maison Fendi, assume il ruolo di presidente di giuria, mettendo così in luce le capacità tecniche dei fashion designer in concorso. La cantante Micaela dopo aver conquistato il secondo posto a Sanremo incanta anche il pubblico della Grotta dei Desideri. Dal punto di vista culturale la presenza dell’artista Cesare Berlingeri rappresenta la ciliegina sulla torta di un evento oramai noto in Italia e all’estero, tanto che le immagini dello spettacolo vengono mandate in onda anche in Giappone. Premiata per il giornalismo Roberta Gangeri.

…e 2012

Marianna De Micheli, protagonista della soap opera Centovetrine emoziona il pubblico con la storia della sua vita, tra moda e cinema. Candida Morvillo, editorialista del Corriere della Sera, riceve il premio National Press e “sposa” idealmente la Grotta dei Desideri per idee e contenuti. Comincia nella testa degli organizzatori quel percorso che nel 2014 porterà all’edizione del decennale. Il sindaco di Amantea Franco Tonnara plaude alla Grotta dei Desideri, definendola “il salotto buono della città”.

La consapevolezza: 2013

Dopo anni intensi di lavoro gli organizzatori hanno la consapevolezza di aver creato un evento unico che per Amantea (ma non solo) rappresenta una vetrina di altissimo livello, sia dal punto di vista del marketing territoriale, sia per le capacità produttive legate al comparto nazionale della moda. La scelta è compiuta: agli stilisti vincitori della Grotta dei Desideri viene assegnata una borsa di studio per proseguire la propria formazione e soprattutto il bando di selezione cerca di mettere a confronto studenti e professionisti dell’arte sartoriale. A suggellare questo nuovo corso la campionessa mondiale di ginnastica ritmica Anzhelica Savrayuk (testimonial di Giorgio Armani), gli attori Giulio Forges Davanzati, Annalisa Insardà, Roberta Scardola e l’artista contemporanea Cinzia Pellin.

 

… e 2014

E’ l’anno del decennale e dei ricordi. Negli occhi di quei ragazzi cresciuti all’ombra della Grotta si cerca ora di scorgere il futuro, d’immaginare ciò che potrà accadere da qui al 2024. Oltre alla serata di Anteprima ed al Gala, il calendario degli eventi si arricchisce di un nuovo ed entusiasmante appuntamento: nasce la Fashion Dinner per abbinare in uno scenario unico di incantevole bellezza l’arte sartoriale e l’alta cucina. Sara Santostasi, protagonista del musical “Dirty Dancing” emoziona e coinvolge; la showgirl Claudia Borroni diventa protagonista indiscussa del calendario; il campione olimpico di scherma Matteo Tagliariol celebra il Made in Italy dal punto di vista sportivo. Ma è l’attore Simone Montedoro, protagonista indiscusso della fiction “Don Matteo” nelle vesti del Capitano  Tommasi, a ricevere l’ovazione del pubblico. Con lui sul palco il Colonnello Vincenzo Franzese, per celebrare il bicentenario dell’Arma dei Carabinieri.

 

Le stelle: 2015

Non è stata solo la Grotta dei Desideri delle grandi stelle, ma anche quella dei racconti dei protagonisti che hanno trasformato il palco in una sorta di macchina del tempo tra passato e futuro. L’omaggio a Claudia Peroni, ambasciatrice dell’EXPO e giornalista sportiva Mediaset, capace di infrangere i tabu del “Circus” della Formula 1, segnato dalla preponderante presenza maschile. Michele Affidato incanta con i gioielli dell’antica tradizione Magno Greca e Bizantina. E poi la star tra le star: Valeria Marini. L’attrice di origine sarda, legatissima alla Calabria, illumina la Grotta dei Desideri, invitando i calabresi ad amare la propria terra e concedendosi poi alle migliaia di richieste di fotografie e autografi da parte dei fans.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...